Reincontrare il Padre e la Madre

Condotto dal dott. Antonio Ferrara

Prossima data: 9-10-11-12 luglio 2020

A causa dell’emergenza sanitaria, il workshop si terrà online.

L’infanzia e i messaggi ricevuti dai genitori, si riflettono nella vita adulta, impedendo il libero fluire dell’amore e di energie vitali spesso impiegate per mantenere vivi adattamenti che limitano il nostro potenziale.

Antonio Ferrara

A chi è rivolto:

Il workshop è aperto al pubblico ed è rivolto a tutti coloro che desiderino sperimentare come l’infanzia e i messaggi ricevuti dai genitori, si riflettano ancora oggi nella vita adulta, impedendo il libero fluire dell’amore e di energie vitali spesso impiegate per mantenere vivi adattamenti che limitano il nostro potenziale.

Obiettivi:

Il fine del lavoro proposto è quello di favorire la comprensione di quanto sia accaduto nella storia del rapporto tra noi e i nostri genitori, allo scopo di ristabilire il fluire naturale dell’amore nella triade Padre, Madre, Figlio.

Di fatto, le parti bambine che ancora governano la personalità del partecipante, saranno integrate con forme adulte, così da facilitare comunicazioni più spontanee, vere e accettanti.

Sperimenteremo inoltre le TRE FORME DELL’AMORE, quella del Padre, della Madre e del figlio, secondo insegnamenti di Claudio Naranjo.

Cosa si farà:

Attraverso esperienze guidate, rivolte a rivisitare le relazioni vissute con i nostri genitori, contatteremo i pensieri guida, le convinzioni e le emozioni che mantengono vivo e operante il ‘Copione’, ovvero lo schema rigido che determina i nostri comportamenti e il nostro sentire.

Durante il Workshop saranno utilizzate metodologie e tecniche provenienti dalla Psicoterapia della Gestalt, dall’Analisi Transazionale e dalla Psicologia degli Enneatipi. Il lavoro si articolerà, durante i 4 giorni, in fasi di libera espressione delle proprie accuse e rifiuti verso i genitori, in altre in cui verranno attivate esperienze di reciproca comprensione, genitori/figlio, per poi procedere verso il recupero di emozioni positive per poter ristabilire il filo amoroso con il Padre e la Madre.

I feedback dai nostri allievi dopo il workshop:

  • “Intenso… liberatorio. trasformazione rigenerativa dei genitori interiori” (Roberto Vitale)
  • “Un’esperienza forte, intima, potente. Sono grata ad Antonio e al gruppo per la condivisione profonda e a me stessa per essermi regalata questo spazio.” (Federica Lauria)
  • “Un’esperienza profonda, tenera, dolorosa e gioiosa. “Re-incontrare il padre e la madre” è stato tutto questo. Ho scoperto la bellezza e la debolezza dei miei genitori ma sopratutto la loro umanità. Ho reincontrato loro e me stessa. Grazie Antonio.” (Valentina Fico)
  • “Sentire la rabbia per dare giustizia alla storia.” Spiego ciò che voglio intendere. L’aver vissuto, sfogato e sentito fino in fondo la rabbia ha fatto si che ci fosse la disponibilità, finalmente, a guardare con più chiarezza tutti i pezzi del puzzle di cui si compone una storia. Alla fine ognuno è responsabile delle proprie azioni, ma poter finalmente guardare a tutti i collegamenti, a tutto l’insieme non può che portare nuova comprensione e compassione. In parte scegliamo, in parte ciò che viviamo diventa parte di noi, diventa epigenetica per dirla con la medicina, comunque si trascrive in noi, e ciò che si trascrive si tramanda anche…” (Maristella D’Addezio)
  • “Un viaggio attraverso la rabbia, il dolore, il distacco, per arrivare a sentire la comprensione profonda che fa guardare i nostri genitori con occhi nuovi.” (Antonella Cuzzola)
  • “Ho imparato a guardare, non mi sono limitata a vedere.” (Laura Koelliker)
  • “È stato un viaggio nel profondo dove ho ripercorso immagini, suoni e profumi dalla mia infanzia ad oggi.” (Francesca Pisa)
  • “E’ stata un’ esperienza profonda e intensa che mi ha permesso di scoprire tanto su di me e non solo, mi ha lasciato un grande senso di leggerezza e gratitudine.” (Chiara Annunziata)
  • “Esperienza profonda e illuminante, nonostante la lontananza.” (Igor)
  • “Il workshop con Antonio e i collaboratori Igat è stato molto intenso, sono uscita dall’esperienza con una maggior chiarezza dei miei processi interni ed una ritrovata serenità che si è spostata con una maggior compassione ed un ritrovato affetto nei confronti dei miei genitori e delle persone che amo. Sono profondamente grata alla scuola e al modello GATES ideato da Antonio Ferrara, credo che l’espressione dei vissuti emozionali e corporei, insieme all’indagine delle dinamiche interne e al processo simbolico e spirituale, sia la chiave di volta per il benessere dell’individuo.” (A.C.)
  • “Capire che i genitori sono esseri umani fallibili e che dietro i loro errori c’era comunque un profondo amore e lasciare spazio al perdono e a nuove occasioni di incontro.” (F.F.)
  • “Passare attraverso il dolore, la rabbia, il rancore per tornare ad amare, ad amarsi, ad amarvi… e il profumo dei fiori diventa più intenso.” (Graziana Fumarola)
  • “Un’esperienza intensa, anche se a distanza, ha avuto un effetto potente.” (A.A.)
  • “Sofferto.” (Paolina Moccia)
  • “Un workshop impegnativo e stimolante allo stesso tempo. Sono venute fuori tante consapevolezze in più ed ho aggiunto un altro tassello al mio percorso di crescita.” (A.I.)
  • “Un workshop intenso, in cui le molteplici voci interiori hanno trovato uno spazio nuovo in cui dialogare e si sono date la possibilità di ‘capirsi’ meglio. Il dono è stato per me, come per altri intensivi, l’aggiunta di un nuovo tassello sulla strada dell’accettazione e dunque della crescita.” (Sabrina Cerrone)
  • “Nonostante le diverse modalità con cui si è svolto l’intensivo in questione, le stesse non mi hanno impedito di viverlo con lo stesso coinvolgimento e posso dire di averlo trovato molto arricchente e ‘chiarificatore’. Avrei solo voluto condividere magari abbracci veri con il gruppo ma siamo riusciti a scambiarci energie positive anche virtualmente.” (N.L.)
  • “Trasformazione rigenerativa dei genitori interiori.” (R.G.)

Direttore
DOTT. ANTONIO FERRARA

Didatta – Supervisore  in Psicoterapia della Gestalt riconosciuto dalla F.I.S.I.G
e in Analisi Transazionale riconosciuto da ITAA/EATA/IAT.
Psicologo, Psicoterapeuta, Direttore dell’IGAT
Istituto di Psicoterapia della Gestalt e Analisi Transazionale,
creatore di una forma di psicoterapia integrata,
denominata TEATRO TRASFORMATORE.

Info:

Per informazioni compila il form sottostante o chiamaci in orari di ufficio
al numero 0815790855 o scrivici all’indirizzo info@igatweb.it